049 8912411
logo mobile egobyte

Come è fatto un e-commerce?

Quali sono i requisiti importanti da tenere presente

Un e-commerce professionale, non deve per forza avere un infinito elenco di opzioni, o essere standardizzato in modo identico per qualsiasi tipo di attività. Una struttura che deve considerare totalmente o quasi, le caratteristiche di tutti i settori merceologici, è un sistema sicuramente complesso, fatto di molti script di controllo, di tanti file e cartelle che pesano sul sistema, sulla velocità della piattaforma e sulle performance del server.
Avere invece un sito di vendita on-line ottimizzato per la propria impresa, è vantaggioso dal punto di vista dello sviluppo del codice, dell’hosting e (ma non sempre) dal punto di vista del portafoglio.

Ci sono però degli elementi imprescindibili che per forza di cose un e-commerce deve avere, ed è essenziale saperle prima di entrare nel vivo del commercio elettronico.

Caratteristiche del front-end

Il front-end (interfaccia visibile al visitatore), deve rispettare secondo noi, alcune caratteristiche che non sono legate alla grafica del sito intesa come colori, font, immagini, ma bensì alla disposizione degli elementi all’interno della pagina. La posizione dei blocchi sulla pagina è importante per qualsiasi sito internet, ancor di più, lo è per i siti di commercio elettronico.

Tralasciando casi particolari rappresentati da brand molto noti dove gli elementi possono essere disposti in maniera originale, la posizione e la proporzione dei componenti, deve seguire alcune linee guida finalizzate ad ottenere il massimo dell’esperienza utente (UX). Navigabilità e alti tassi di conversione nella conclusione dell’ordine sono gli obbiettivi da raggiungere per ottenere successo e gratificazione dal nostro sito.

Header

La testata del sito normalmente è la parte più importante dello store, perchè dovrebbe contenere tutti gli elementi che identificano il marchio e che rendono facile la navigazione ed il controllo degli acquisti. In pratica nella testata dovremmo avere:

Header in un sito di e-commerce.
Header di un e-commerce con elementi
  • Logo: dipende dai casi, ci sono brand che hanno uno sviluppo quadrato, altri rettangolare, ma normalmente il marchio dovrà essere ben visibile, con un buon margine laterale che ne esalti le caratteristiche. Non dovrà essere troppo piccolo da perdersi, ma neanche troppo grande da occupare spazio prezioso per elementi di interattività.
  • Container info e assistenza: vediamo molti e-commerce che non hanno ben in vista la possibilità di contattare direttamente il negozio in caso di bisogno. Questo secondo il nostro punto di vista è poco fidelizzante. Un contatto diretto con il cliente è un modo serio di presentarsi e sicuramente potrà aumentare le conversioni. Nei nostri e-commerce prevediamo sempre in un lato della testata una sezione con il numero di telefono e l’e-mail.
  • Controllo acquisti: altro elemento importante è la possibilità di vedere a colpo d’occhio la quantità di articoli presenti nel carrello per dare modo all’utente di continuare o meno con gli acquisti. Dovremo quindi creare una zona con un colore diverso dagli altri elementi dell’header dove all’interno posizieremo icone e descrizioni brevi che riguardano gli articoli presenti nel carrello possibilmente con il totale degli acquisti fatti in quel momento.
  • Registrazione al sito: anche se riteniamo poco simpatica la registrazione obbligatoria per fare un acquisto, è vero però che viene richiesta dall’80% degli store più che altro per un discorso di marketing. Senza analizzare se sia o meno la scelta giusta, prevediamo una sezione dell’header dove l’utente può registrarsi. Dovrà quindi esserci un blocco con la possibilità di effettiare il login e poi inserire il nome utente e la password.
  • Menù: abbiamo lasciato il menù per ultimo volutamente perchè potrebbero verificasri dei casi dove il menù è inserito lateralmente, noi riteniamo invece, che la selezione delle voci principali, debba essere presente nella parte alta del sito, per aumentare al massimo l’usabilità da parte del visitatore. Quindi menu istituzionale e menù categorie principali, campo cerca, e scelta lingue se previsto, dovrebbero essere messe bene in evidenza nella parte alta del sito.

Main e contenuti

In questa sezione non tratteremo i contenuti e la disposizione degli elementi dal punto di vista della SEO, quindi: h1, immagini, widget contenuti, testo, keywords density(percentuale di parole chiavi inserite nei contenuti) ecc. Parleremo invece di qual’è la giusta disposizione degli elementi della parte centrale (main) di un e-commerce.

  • Titolo e presentazione: non è scritto da nessuna parte che un sito di e-commerce debba avere una descrizione in home page, molti template di prestashop ad esempio, non prevedono nemmeno il titolo! Quindi dipende dai casi. Noi riteniamo comunque che un titolo in home page ed una breve descrizione del negozio male non fà, e dovrebbe essere presente.
  • Slide di immagini: abbiamo fatto spesso degli A / B test dove veniva presentato il sito in due layout differenti, una con uno slide di prodotti e un’altra direttamente con la lista di prodotti sotto il menù. In molti casi quella con la lista, aveva più successo dal punto di vista delle vendite. Lo slide anche se idealmente può essere interpretato come un elemento accattivante, deve essere inserito in un e-commerce che si presta a tale soluzione. Lo slide è adatto ad esempio a chi è fornito di immagini di qualità.
  • Side bar: questo elemento è rappresentato da una colonna laterale che può ospitare un menù normalmente con le categorie e altri elementi come campo cerca, sezione social, banner promozionali ecc. Molti e-commerce sono privi nell’home della side-bar che invece potrebbe esserci nelle pagine interne.
  • Lista prodotti: Subito sotto il menù, o sotto lo slide se presente, dobbiamo presentare i nostri prodotti. Possiamo avere quindi, una lista di alcuni articoli pescati a random tra le varie categorie.
    Oppure, se non avessimo il menù laterale con le categorie, far visualizzare sotto forma di box con un immagine direttamente le categorie collegate alle relative pagine interne con la lista dei prodotti.
  • Altre sezioni: sotto la lista prodotti, potremmo far vedere altre sezioni a seconda del tipo di negozio e settore merceologico. Se vendessimo articoli appartenente a più brand, potremmo inserire una lista di marchi proprio per dare importanza agli articoli che vendiamo.
    loghi di marchi che vengono inseriti in un sito di e-commerce
    Elementi aggiuntivi sotto la lista prodotti.

Footer

Il piè di pagina, è una sezione che non ha un gran valore dal punto di vista dell’e-commerce, è però buona norma inserire nel footer quei link che portano a sezioni interne come iscrizioni e registrazioni, modalità di spedizione e pagamenti.

footer in un sito di e-commerce
Footer di un e-commerce.
  • Riferimenti aziendali: logo ed indirizzi dell’azienda come via, città, i numeri di telefono e la partita iva. Eventuali collegamenti ai social network.
  • Link extra: possono essere presenti nel footer quei link che portano a pagine interne dove si trattano argomenti riguardanti le modalità di spedizione e di pagamento, ma anche riferimenti all’account personale e leggi sulla privacy.
Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo modulo si acconsente al trattamento dei dati personali da parte degli amministratori del sito come da normativa dell’art.13 del D.Lgs.196/2003 (codice della privacy)

Top