049 8912411
logo mobile egobyte

Google adwords

Per essere subito visibili in rete, pro e contro

Logo google adwords con telefono con i risultati

Per essere visibili su google, si possono utilizzare vari modi, ma i più noti ed i più efficenti sono ancora quello naturale (detto anche organico) basato su strategie SEO mirate, e quello a pagamento tramite pay per click di Adwords.

La differenza tra i due metodi, è sostanzialmente riferita al budget che l’investitore dispospone ed alla quantità di tempo d’attesa prima che l’intervento abbia successo. Nel primo caso, un’intervento SEO veramente efficace potrebbe durare a lungo, anche mesi.

Di positivo c’è che il risultato si mantiene nel tempo anche per anni.

Nel secondo caso utilizzando payperclick il risultato è immediato, ma per avere un’azione duratura, bisogna investire del budget ed una volta terminata l’azione, l’effetto svanisce.

Negli anni Google ha cambiato in modo drastico la visualizzazione dei risultati di ricerca, inizialmente i link sponsorizzati con adwords erano distribuiti in alto a destra ed in basso nella pagina, mentre al centro, comparivano i risultati naturali, cioè quelli che non hanno pagato per essere visibili, ma per qualità dei contenuti si trovano in prima pagina.

immagine che fà vedere la distribuzione dei click nei risultati di ricerca nel 2012
Fig.1, ricerca fatta per la parola chiave automobili nel 2012

Come si può vedere dall’immagine Fig.1 (ricerca 2012), i click che venivano fatti nelle sezioni a pagamento (azione con adwords) erano nell’isieme il 25,7%, mentre i click nella sezione organica erano del 74,3%. È interessante notare inoltre, che dei due sistemi a pagamento, nella parte in alto c’erano meno click della parte destra.

Oggi invece Fig.2 (ricerca 2016), Google ha favorito totalmente gli annunci sponsorizzati eliminando la parte destra e concentrando i risultati nella parte in alto, passando dal 25,7% totale al 43,6%. La parte centrale continua ad essere occupata dalla ricerca organica con l’aggiunta anche di una mappa e di una foto gallery con le immagini di ciò che abbiamo cercato. Sottolineiamo inoltre, che le ricerche in 5 anni sono aumentate in maniera esponenziale. da 11,7 a 70 milioni.

immagine che fà vedere la distribuzione dei click nei risultati di ricerca nel 2016
Fig.2, Ricerca fatta per la parola chiave automobili nel 2016

Meglio il SEO organico o Adwords?

Ma in definitiva... È meglio fare un investimento su un’azione SEO duratura, o investire su pay per click?
A questa domanda, non possiamo rispondere in maniera precisa, perchè dovremmo sapere a priori il tipo di attività o promozione che dobbiamo fare, ma possiamo darvi delle casistiche e dei consigli verso uno dei due modi a seconda della tipologia di sito internet, se il sito è nuovo o già presente in rete da tempo, esistente o se la promozione deve essere fatta per un e-commerce ecc.

  • Sito istituzionale già in rete da diversi anni, senza e-commerce e con un cattivo posizionamento: in questo caso, consigliamo un buon investimento SEO per aumentare la visibilità e sconsigliamo di investire risorse nel pay per click.
  • Sito istituzionale nuovo, sia come struttura, che come registrazione del dominio: se il dominio è stato registrato di recente, e se per la sua realizzazione si è tenuto conto di tutti i criteri per favorire un posizionamento, ci sentiamo di consigliare il solo intervento SEO di almeno 6/8 mesi senza impegnare risorse in adwords.
  • Sito di commercio-elettronico con un buon posizionamento, che vuole spingere al massimo un prodotto: visto che il posizionamento è già stabile e si vuole spingere al massimo singoli prodotti, vediamo più utile l’intervento di una o più campagne adwords di breve durata 2/3 mesi. La durate è specifica per il lancio dei nuovi articoli. Ovviamente ciò non preclude che l’articolo non possa essere spinto anche a livello SEO, ma pensiamo che in questo caso il pay per click sia più immediato e più efficace.
  • Sito e-commerce nuovo, sia come struttura, che come registrazione del dominio: in questo caso, che il sito dovrà rendere noti i propri prodotti al più presto per entrare nel mercato, è consigliabile sfruttare adwords creando delle campagne di promozione mirate. A seconda del tipo di servizi o prodotti da vendere, le campagne di pay per click, possono essere anche geolocalizzate o divise in fasce orarie, per evitare sprechi di risorse investite ma direzionando la spesa solo quando il flusso di utenti per quel tipo di servizi è più concentrato.
  • Sito per business specifici: per aziende ad alta concorrenza come ad esempio hotel, agenzie di viaggi, agenzie immobiliari, la soluzione più intelligente è quella di suddividere l’investimento su tutti e due i sistemi in maniera ragionata e ponderata tenendo conto del budget a disposizione e delle campagne di lancio specifiche di alcuni prodotti o servizi.
Richiedi maggiori informazioni

Inviando questo modulo si acconsente al trattamento dei dati personali da parte degli amministratori del sito come da normativa dell’art.13 del D.Lgs.196/2003 (codice della privacy)

Top