049 8912411
logo mobile egobyte

Ottimizzazione di un sito web

Search engine optimization

professionista che verifica un grafico con andamento positivo

L’obbiettivo di un’azione SEO (Search Engine Optimization), è quella di cercare sempre nuove strategie per aumentare il traffico d’interesse e quindi i possibili clienti verso il sito di cui dobbiamo fare l’intervento.

Ottimizzare un sito internet, non prevede solo il miglioramento della struttura seguendo i criteri di accessibilità ed usabilità, ma anche un lavoro costante nello sviluppo di contenuti utili agli utenti ed interventi esterni mirati, in grado di aumentare il volume di traffico del sito.

I più importanti motori di ricerca, sono in continua evoluzione, cambiano spesso modo di scansionare e salvare i contenuti dei siti ai fini di verificare che le informazioni contenute siano pertinenti ai temi trattati e non siano inserite al solo scopo di posizionamento.

Quindi togliamoci dalla testa l’idea del fatto che sia sufficente inserire testi pieni di parole chiave con il solo scopo di avere visite, perchè se ragioniamo in questo modo, l’azione sarà sicuramente fallimentare!

Un’ottimizzazione seria, prevede quindi l’inserimento di contenuti originali e scritti da zero, spiegando precisamente l’argomento trattato in maniera fluibile e senza puntare sull’uso esclusivo delle parole chiave all’interno delle descrizioni, ma srivendo il testo immedesimandosi come fossimo l’utente finale.

SEO, strategie per aumentare il volume di traffico

Quest’azione, ha l’obbiettivo di aumentare la visibilità e il volume di traffico sui motori di ricerca e prevede un lavoro nel codice, nei contenuti interni delle pagine, ma anche la scelta di azioni di web-marketing da addottare a seconda del tipo di cliente e del settore di mercato d’appartenenza. Per siti nuovi che prevedono già un ottimizzazione, il lavoro è più semplice, non ci perdiamo quindi in noiosi tecnicismi ma ci limitiamo a dire che chi parte bene è a metà dell’opera! Per l’intervento su siti esistenti invece il lavoro è più complesso, perchè abbiamo da rispettare dei vincoli legati alla retrocompatibilità. In linea di massima l’ottimizzazione comunque prevede:

  • Modificare della struttura: lavorando sui principali tag html, inserendo i giusti titoli, le descrizioni, i link ecc. Ma anche sulla navigabilità, ad esempio eliminando porzioni del sito che usano tecnologie vecchie o poco indicizzabili e sostituendole con altre più innovative. Rendendo i vecchi siti visualizzabili su più dispositivi desktop e mobile, ormai gli utenti dai cellulari sono superiori a quelli desktop quindi i siti vecchi devono essere aggiornati diventando responsive.
  • Creazione di testi adatti per gli argomenti trattati: i contenuti del il sito sono fondamentali, per questo devono essere scritti da persone competenti che sappiano esaltare le descrizioni e renderle appetibili per i motori di ricerca.
  • Ottimizzazioni delle immagini: dando ad ogni immagine i tag alt con la giusta spiegazione e dando i nomi giusti alle immagini per esempio, al posto di 123.jpg l’immagine deve rispecchiare il contenuto quindi automobile_rossa.jpg rispettando i dettami di accessibilità previsti dai principali motori di ricerca.
  • Ottimizzazioni di file pdf: anche se riteniamo che i file pdf dovrebbero essere trasformati in pagine web, sappiamo anche che spesso per il numero e per la complessità non è possibile farlo, ciò nonostante, i motori ne sono "ghiotti" e la loro ottimizzazione ha bisogno di alcuni accorgimenti per renderli ancor più appetibili ad esempio il nome stesso del file deve rispecchiare il contenuto ed utilizzare il trattino come separatore, se possibile in fase di creazione, questi file dovrebbero essere costruiti come una pagina web, quindi avere un titolo evidente, dei paragrafi separati da degli spazi ben marcati ecc.
  • Modifica degli url delle pagine: in modo che siano simili al titolo della pagina stessa, ad esempio http://www.dominio.it/index.php?categoria=abbigliamento&articolo=jeans&codice=125 diventerà http://www.dominio.it/abbigliamento/jeans/codice/125. I link scritti in questo modo sono maggiormente indicizzabili e vengono ricordati in maniera più veloce dai visitatori, inoltre danno informazioni meno precise sulla struttura delle directory favorendo la sicurezza.
  • Inserimento ed espansione dei file robots e sitemap: questi due file sono fondamentali per l’inidirizzamento dei software preposti al recupero di informazioni (spider) e vengono usati per escludere o accentuare alcuni link o directory rispetto ad altri. L’uso corretto di questi file aiuta il posizionamento sui motori di ricerca
  • Ricerca di links esterni: una volta che il sito è on-line, ottenere dei links da altri siti, aiuta molto il posizionamento e può portare a dei buoni risultati in termini di popolarità e quindi nuovi clienti. Il problema fondamentale però è che i link verso il nostro sito devono provenire da siti o blog, autorevoli, riconosciuti, noti per essere di ottima informazione e reputazione, avere tanti link non serve a nulla se sono di bassa qualità o presenti su siti che sono stati creati al solo scopo di usarli per fare spam (pubblicità forzata - occulta, ingannevole).
  • Aumento della popolarità del sito: con varie strategie che prevedono in maniera certa e garantita l’aumento della reputazione del proprio sito on-line.
Top